Il successo della prima edizione del Corso di Doppiaggio ha coinvolto negli ultimi mesi i docenti ed i neodiplomati, attraverso la nascita di una start-up, in alcune post-produzioni di alto livello, determinando alcune difficoltà ad iniziare il corso in primavera.

Pertanto, ci teniamo ad informare tutti gli utenti e gli interessati alle attività della Scuola di Doppiaggio edizione 2016, che l’inizio del corso previsto per la primavera avrà inizio nel mese di novembre.
Questo perchè, come abbiamo già comunicato agli iscritti, cerchiamo di offrire risultati concreti ed importanti, in termini di formazione e di occupazione, come è accaduto dopo la prima edizione!

 Seguiteci.

Lo staff e il Direttore

 

 

Il doppiatore è una figura che presta la propria opera in voce per audiovisivi, radio, tv affinché il contenuto testuale di un prodotto cinetelevisivo sia perfettamente comprensibile al pubblico che lo segue, senza, possibilmente alterare o sacrificare la qualità artistica delle interpretazioni di partenza.

Il doppiatore è innanzi tutto un attore. Una persona che ha approfondito le tecniche del gesto e della parola atte a realizzare una rappresentazione, realistica o simbolica che essa sia, in genere di natura teatrale. Ma il suo strumento non è il palcoscenico, è qualcosa di più selettivo: il microfono. Questi deve affinare enormemente le tecniche della parola, unendole a riflessi e “orecchio” sufficienti a lavorare sui ritmi, i tempi e le sfumature
d’intonazione. Privilegiando il massimo della concentrazione nel più breve intervallo possibile (le sequenze, non molto lunghe e chiamate “anelli”, in cui si suddivide la lavorazione), il doppiatore è in grado di entrare e uscire dal personaggio con estrema disinvoltura.